Ortodonzia dell’età infantile, evolutiva e dell’adulto

L’Ortodonzia è la branca specialistica dell’Odontoiatria che si occupa della correzione delle strutture dento-facciali (denti ed ossa mascellari), sia in fase di crescita (ortodonzia dell’età evolutiva), che nella maturità (ortodonzia dell’adulto). In pratica si occupa della diagnosi, prevenzione, identificazione e trattamento delle malocclusioni dentali e scheletriche, attraverso l’intervento correttivo più adatto. Gli obiettivi sono il raggiungimento e il successivo mantenimento o miglioramento di corrette relazioni occlusali e di una buona armonia ed estetica del complesso cranio-facciale. Il trattamento ortodontico spesso implica un intervento sulla crescita scheletrica. Proprio per questo l’Ortodontista deve avere una buona conoscenza non solo dello sviluppo dentale, ma anche della crescita cranio-facciale. Invece, l'ortognatodonzia non si limita alla correzione della anomala posizione di uno o più elementi dentali, ma si occupa anche delle malformazioni e delle malrelazioni morfo-funzionali delle ossa mascellari, nonché delle ripercussioni che tali irregolarità hanno sull'aspetto del viso, sulla crescita cranio-facciale e su alcune funzioni correlate, quali la respirazione, la masticazione, la deglutizione e la fonazione. La pratica ortodontica (incruenta) consiste sostanzialmente in due tipologie terapeutiche, che molto spesso vengono utilizzate sequenzialmente:

  • Apparecchi attivi, che agiscono direttamente con la loro forza quando viene attivata.
  • Apparecchi funzionali, che sfruttano le forze masticatorie e muscolari.

La diagnostica ortodontica prevede la suddivisione in tre classi dentali:

  • La I Classe dentale è la più rappresentata nella popolazione nord-europea: il molare superiore (cuspide mesio-vestibolare) occlude nel solco tra la cuspide mesiale e centrale del primo molare inferiore > il canino superiore si incastra dal lato vestibolare tra canino e premolare inferiore.
  • La II Classe dentale è la più rappresentata nella popolazione indoeuropea dove il baricentro del corpo sta davanti e la mandibola cresce e si sviluppa in posizione distale rispetto al cranio> pertanto il molare superiore (cuspide mesio-vestibolare) si incastra tra le creste marginali di secondo premolare e primo molare inferiore.
  • La III Classe dentale (Asburgo) si riscontra prevalentemente nei gruppi umani di origini asiatiche con diverse tipologie e sono associazioni di ipersviluppo mandibolare e iposviluppo mascellare con varie gradazioni di crescita: il molare superiore (cuspide mesio-vestibolare) occlude dopo il solco distale del molare inferiore.

Dove siamo

Studio Audino Gnatologia e Odontoiatria
Dr.ssa Silvia Audino
Piazza dei Leoni n°76
Palermo
Telefono : +39 091.544562
+39 091.6375576
Fax: +39 091.544562 previa commutazione
Cellulare: +39 3392132348

Orari

Lunedi-Giovedì-Venerdì 9:00 alle 15:30
Martedì-Mercoledì 13:00 alle 19.30
Sabato-Domenica Chiuso

Social